Recife

Recife è famosa anche grazie alle sue spiagge come quella urbana di Boa Viagem Con i suoi oltre 8 chilometri di estensione, le sue calde acque (sui 26 gradi) e le piscine naturali è una delle mete ambite da chi ama gli sport acquatici e le immersioni. In questa zona, ristrutturata recentemente, si concentrano anche la maggior parte degli hotel e dei locali di tendenza.

Camminando sulle rive della spiaggia nella zona di Boa Viagem è possibile notare il Parco Dona Lindu, un’attrazione che, grazie alla sapiente architettura con cui è stata costruita, viene considerata una vera e propria opera d’arte: oltre 16 mila metri quadrati di spazio libero dove turisti e residenti possono praticare sport, passeggiare e assistere a grandi eventi. All’interno del Parque Dona Lindu è ospitato inoltre un teatro ed una galleria d’arte moderna.

Recife ha anche il primato di città del Brasile con il maggior numero di relitti affondati artificialmente e, grazie ad operatori esperti, è possibile visitare alcuni di questi siti in modo sicuro.

Le sue coste sono incredibilmente attrezzate e ricche di luoghi adibiti allo sport, chioschi, ristoranti dove assaporare le migliori delizie del Brasile e hotel confortevoli dove soggiornare. Anche le pietanze che si gustano a Recife infatti rappresentano un’eccellenza. La città ama definirsi la capitale multiculturale del Brasile e il mix tra i gusti e i sapori delle diverse tradizioni sono sfociate in una cucina davvero molto curata, dove la creatività degli chef lusinga anche i palati più raffinati. Per questi motivi è considerata il primo polo gastronomico del Nord del Brasile.

Il clima di Recife è piacevole tutto l’anno, con punte di 30 gradi da novembre ad aprile e temperature più fresche in estate ma mai inferiori ai 19 gradi.

Ad appena 6 chilometri da Recife è possibile visitare uno dei gioielli dell’architettura coloniale, Olinda che proprio per le sue caratteristiche distintive è stata indicata dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. In questa cittadina vi sono alcuni simboli che vale la pena di ammirare per conoscere meglio i costumi e la storia della zona, come il Convento de São Francisco con i suoi preziosi azulejos portoghesi. Della struttura fanno parte la biblioteca che raccoglie una sezione di libri molto rari, la chiesa de Nossa Senhora das Neves, la cappella dedicata a São Roque, il chiostro e la sacrestia. Costruito nel 1585 il Convento è la prima forma in Brasile di testimonianza della fede secondo gli ideali francescani. Negli anni il saccheggio ad opera degli olandesi ha imposto una ricostruzione.

A Olinda è possibile visitare anche la chiesa e il monastero di São Bento e il Museo d’Arte. Da Recife e Olinda poi si parte anche per un’escursione allo stupendo villaggio sul mare Porto de Galinhas, una delle mete da sogno del Brasile fra palme, pozze naturali dovute alla bassa marea, pesci colorati e noci di cocco.

< Pagina precedente