Le olimpiadi di Rio 2016

Dopo aver ospitato il Campionato del Mondo di Calcio, il Brasile sarà la strepitosa scenografia delle Olimpiadi estive 2016. È la prima volta che un paese sudamericano viene scelto, e Rio de Janeiro ha battuto Madrid con ben 68 preferenze contro 32. Si tratterà dei giochi numero 31.

È senza dubbio una grande opportunità, ma anche un grande atto di coraggio da parte del Governo Brasiliano, dopo il non esaltante risultato dei Campionati del mondo, sia sa un punto di vista sportivo che (soprattutto) economico.

Del resto l’assegnazione è avvenuta molto prima della debacle calcistica, e con grande scandalo, della Capitale spagnola, che riteneva assolutamente inadeguate e non all’altezza le opere già esistenti, e i lavori troppo lenti per essere davvero pronti al momento giusto.

Oggi come oggi possiamo dire che i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2016 utilizzeranno una serie di strutture, alcune già realizzate per i Mondiali e altre costruite da zero. Gli eventi si svolgeranno tra Copacabana, Maracanã e Deodoro, a parte alcune partite di calcio che dovrebbero svolgersi al di fuori di queste città. Il resto della discipline sarà ospitato a Barra da Tijuca, insieme al villaggio olimpico.

La cerimonia di apertura, che sarà ovviamente spettacolare, si svolgerà il 5 agosto 2016presso l’Estádio Jornalista Mário Filho: questo nome vi suona sconosciuto? Allora lo chiameremo con il nome che usano tutti: il mitico Maracanã. La cerimonia di chiusura sarà il 21 agosto 2016, sempre nello stesso stadio.

Per la prima volta, non sarà lo stadio che ospita le prove sportive a ospitare queste cerimonie. Un’altra curiosità è data dalle discipline: infatti l’anno prossimo passeranno da 26 a 28. In realtà non si tratta dell’inclusione di due nuove discipline, ma del rientro di due vecchissimi sport: il golf e il rugby.

Il primo smise di far parte delle olimpiadi nel 1904 (l’ultima volta fu a Saint Luis), mentre il rugby non ha mai fatto parte di questa manifestazione nella sua forma a sette. Ci saranno quindi un totale di 28 sport, per 42 discipline.

Ecco alcuni numeri sull’evento: ci saranno ben 10500 atleti di tutte le parti del mondo, provenienti da 204 paesi, che gareggeranno in 33 strutture. Le competizioni con medaglia sono 306, e sono già tanti gli atleti italiani che si sono qualificati.

Ma visto che siamo in Brasile e che la protagonista sarà Rio de Janeiro, andiamo a scoprire qualche informazione in più e qualche curiosità su questa bellissima città. Il suo nome deriva da fiume di gennaio, ed è la capitale dell’omonimo stato. Fu la capitale dal 1763 al 1960, prima che la sede fosse spostata a Brasilia.

Ovviamente i turisti hanno solo l’imbarazzo della scelta, su quello che potranno vedere qui, perché, giusto per citare qualcuna tra le attrattive più famose, ci sono le spiagge di Copacabana e Ipanema, la meravigliosa statua del Cristo Redentor, la foresta Tijuca, che è la più grande area verde urbana del mondo. il clima è tropicale e della savana, con una stagione delle piogge che va da dicembre a marzo, e che quindi eviterà le Olimpiadi.

La bellissima torcia olimpiaca non rischierà quindi di spegnersi sotto la pioggia: è stata presentata dalla Presidentessa Dilma Roussef e dopo l’accensione ad Olimpia il fuoco passerà per alcune città greche e poi arriverà in Brasile e toccherà altre 300 città prima di giungere a Rio durante la cerimonia di apertura. Saranno ben 12 mila i tedofori coinvolti e che porteranno quest’oggetto è lungo 63,5 centimetri e pesa 1,5 chili.

E dopo il simpatico armadillo Fuleco, mascotte dei Mondiali di Calcio 2014, ecco arrivare un albero e un felino, i cui nomi ancora non si sanno perché saranno il risultato di un concorso online. Sono due perché il gatto è per le Olimpiadi, mentre l’albero sarà la mascotte delle paraolimpiadi, che si svolgeranno a settembre.

Desiderate anche voi essere lì a tifare per il vostro atleta del cuore? Farlo è semplice, non vi resta che acquistare i biglietti che sono in vendita da aprile 2015 sul sito ufficiale delle Olimpiadi, ma sappiate che i prezzi vanno dai sei euro di un biglietto ridotto, ai 1300 della cerimonia di apertura.

Desiderate andare a scoprire il meraviglioso Brasile e le sue Olimpiadi? Affrettatevi…ma poi concedetevi un bel giro turistico in uno dei paesi più strepitosi del mondo.